Il personaggio dipende dal periodo dell’anno

I tratti del personaggio sono davvero legati al periodo dell’anno in cui siamo nati.

Da tempo immemorabile, le persone hanno cercato un significato speciale nel momento in cui è nata una persona: hanno prestato attenzione ai segni, fatti oroscopi, inventati segni. Forse

https://www.fincoadelaide.com/l-ultima-ricerca-degli-scienziati-sull-amore-e-il/

non erano così lontani dalla verità.

Da tempo immemorabile, le persone hanno cercato un significato speciale nel momento in cui è nata una persona: hanno prestato attenzione ai segni, fatti oroscopi, inventati segni. Forse non erano così lontani dalla verità.

Lo studio degli psicologi ungheresi* ha stabilito una connessione tra la stagione della nascita e le caratteristiche del temperamento, nonché i rischi dello sviluppo di alcuni disturbi affettivi, cioè disturbi dell’umore.

Secondo il capo del lavoro di Ksenia Gonda dell’Università di Budapest di Zemmelvais, precedenti studi biochimici hanno già stabilito la connessione della stagione delle nasci La connessione è conservata in età adulta. Quindi l’idea logica per andare oltre e confrontare la stagione delle nascite già direttamente con le caratteristiche personali, che è stata fatta contro 400 persone.

Ha scoperto quanto segue. I ciclotimici, cioè le persone che differiscono in cambi di umore frequenti e rapidi da tristezza al divertimento, tra quelli nati in estate sono molto più che tra quelli nati in inverno. Ipertimici, cioè le persone sono “eccessive” divertenti e ottimistiche, sono più spesso nate in primavera e in estate. In inverno, meno di altri sono predisposti all’irritabilità. Infine, coloro che celebrano il loro compleanno in autunno soffrono di depressione meno spesso di quelli che fanno esplodere le candele in una torta festosa in inverno.

Naturalmente, le predisposizioni rivelate non sono una frase, ma solo uno degli innumerevoli fattori che influenzano la struttura della personalità e la suscettibilità di uno o un altro problema psicologico. “Sui meccanismi che determinano questi schemi, non possiamo ancora dire nulla. Ora siamo impegnati a cercare marcatori genetici legati sia alla stagione delle nascite che ai disturbi della personalità “, spiega Gonda.

Il lavoro di Honda e dei suoi colleghi è stato presentato al Congresso del Collegio europeo della Neuropsicofarmacologia a Berlino. Commentando i loro risultati, il professor Edward Vieta di Barcellona ha dichiarato: “Il temperamento non è un disturbo, questo è un insieme di tendenze comportamentali ed emotive determinate biologicamente. I fattori genetici e i fattori ambientali prendono parte alla formazione del temperamento e ora sappiamo che anche il tempo dell’anno in cui è nata una persona svolge il suo ruolo. Particolarmente intrigante mi sembra rilevare una tendenza a un buon umore, cioè il temperamento ipertimico, nato in estate. “.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *